Intervenire presto sui bambini affetti da disturbi dello sviluppo neuropsicomotorio è la chiave del successo! La riabilitazione deve essere iniziata il più precocemente possibile in quanto, durante il primo anno di vita, il sistema nervoso dei bambini subisce molti cambiamenti, è estremamente plastico e risponde in maniera ottimale agli interventi terapeutici. Pertanto è importante prevenire che i movimenti scorretti si consolidino nel cervello dei bambini ed è essenziale insegnare loro i pattern fisiologici di movimento.

I disturbi del neurosviluppo sono relativamente frequenti ed è quindi indispensabile trattare tali disturbi con l’aiuto di esercizi specifici. Iniziare la terapia in tempo è di importanza critica.

 

Le tecniche per migliorare le abilità motorie sono suddivise in tre aree:

 

  • Miglioramento delle abilità grosso-motorie
  • Potenziamento delle abilità fino-motorie
  • Sviluppo delle abilità motorie articolatorie

 

Il programma di intervento precoce di Cosmosuit è pensato per i bambini fra i sei e i diciotto mesi con le seguenti diagnosi:

 

  • paralisi cerebrale infantile
  • malattie congenite e patologie del sistema nervoso centrale e periferico (spina bifida, patologie ereditarie, ecc.)
  • encefalopatia perinatale
  • esiti di trauma cranico
  • esiti di neuroinfezioni (meningite, encefalite, ecc.)
  • malattie neuromuscolari
  • ritardo dello sviluppo neuropsicomotorio
  • altri (su richiesta)

 

I genitori dei nostri piccoli pazienti potranno scegliere un programma di riabilitazione di due, tre o quattro settimane. Secondo quanto prescritto dal medico specialista, la riabilitazione avviene cinque o sei giorni a settimana, ed il bambino passerà tre ore al giorno all’interno del Centro.

Il team personale, gestito dal neuropsichiatra infantile, crea un piano personale di riabilitazione per ogni paziente in base alla natura della patologia, all’anamnesi e ai risultati delle valutazioni iniziali e aggiuntive. L’esercizio con i pazienti più piccoli è sempre svolto con precisione, ecco perché i bambini sono continuamente monitorati dai nostri esperti per assicurare una corretta distribuzione del carico di lavoro.

La partecipazione attiva da parte dei genitori è essenziale per la riuscita della terapia. I nostri specialisti sono sempre a disposizione per consultare, consigliare e insegnare ai genitori i metodi e gli esercizi di base per poter continuare la riabilitazione una volta tornati a casa.

L’obiettivo principale dell’intervento precoce è quello di formare abilità motorie chiave, quali mantenere il capo eretto, rotolare, sedersi e camminare. Il nostro programma di riabilitazione viene strutturato secondo lo sviluppo fisiologico e l’età biologica del bambino.

Al Cosmosuit utilizziamo i seguenti metodi per favorire un corretto sviluppo neuropsicomotorio:
Мassaggio terapeutico
Fisioterapia
Neuropsicomotricità

Il massaggio è mirato alla corretta attivazione dei muscoli e del sistema osteoarticolare. Nel nostro Centro di Riabilitazione il massaggio è praticato da un terapista esperto nel massaggio terapeutico. Questa procedura consente una normalizzazione del tono muscolare, la stabilizzazione della circolazione sanguigna e linfatica, e l’aumento dell’ampiezza dei range articolari.

Gli esercizi terapeutici possono essere svolti con bambini di ogni età e possono comprendere movimenti sia attivi che passivi. Gli esercizi regolari aiutano a normalizzare il tono muscolare, a rinforzare la stabilità articolare e a formare abilità motorie che il bambino non possiede.  La fisioterapia deve essere rivolta alla formazione delle attività motorie di base: mantenere il capo eretto, rotolare, gattonare, sedersi e camminare.

Il metodo principale utilizzato per la terapia infantile è il metodo Vojta, che favorisce il mantenimento del capo eretto, l’attivazione del cingolo scapolare, l’apprendimento del rotolo autonomo e del gattonamento.

Contemporaneamente i bambini si eserciteranno su una fitball, facendo esercizi semplici che, ugualmente, aiutano nel controllo del capo e nel mantenere un tono muscolare adeguato. Tali esercizi sono anche utili per esercitare l’apparato vestibolare e per lo sviluppo della percezione visiva dell’ambiente circostante.

In base all’età del bambino possono essere utilizzati giochi specifici mirati allo sviluppo delle competenze motorie, manipolative, cognitive, sensoriali-percettive, comunicative, neuropsicologiche e emotivo-relazionali che saranno curate da uno specialista della riabilitazione neuropsicomotoria. I giochi per i bambini di età inferiore a un anno comprendono quelle attività che favoriscono l’integrazione delle diverse aree di sviluppo in maniera più armonica possibile, privilegiando lo sviluppo di condotte attentive, esplorative ed integrative sensoriali, le prime esperienze manipolative e prassiche, l’evoluzione del gioco senso-motorio. La strategia essenziale è quella di coinvolgere pienamente e globalmente il bambino attraverso la relazione empatica e la scoperta del piacere di muoversi.

Подвал (шаблон) (итал)